È più ecologico un libro cartaceo o e-book? La domanda non è scontata, soprattutto perché i fattori in gioco sono davvero tanti.

Da una parte l’energia necessaria per la produzione, dall’altra quella necessaria per lo smaltimento. Un mix di combinazioni che rendono difficile realizzare una stima precisa di quanto possa inquinare un libro rispetto a un altro.

Oggi analizzeremo entrambe le soluzioni di lettura, trovando quella più ecologica e a minor impatto ambientale.

Libri vs e-book: quali sono i fattori da considerare per stabilire qual è il più ecologico?

Per stabilire se sia più ecologico un libro o un e-book è necessario considerare alcuni fattori fondamentali, che sono:

  1. Risorse materiali utilizzate

  2. Smaltimento dei rifiuti

  3. Consumo di energia elettrica

  4. Ciclo di vita

  5. Riciclabilità

  6. Usabilità

Per alcuni aspetti l’e-book sorpassa il libro cartaceo, soprattutto in termini di usabilità: con un solo e-book è possibile leggere una quantità pressoché infinita di libri, mentre il libro cartaceo va ricomprato di volta in volta.

D’altra parte un libro cartaceo ha un ciclo di vita molto più lungo e non è soggetto a ricarica elettrica.

I punti da analizzare sono molti, e alcuni vanno a favore dell’e-book mentre altri a dare sostegno agli amanti dei libri tradizionali. Analizziamo ciascun punto uno ad uno.

E' più ecologico un libro cartaceo o un ebook?

È più ecologico produrre un libro cartaceo o un ebook?

Alcuni studiosi britannici, in particolar modo il docente David Reay, hanno analizzato le emissioni di CO2 prodotte dalla realizzazione di un libro cartaceo paragonato a un e-book, trovando delle grosse differenze iniziali.

Un libro cartaceo produce circa 3 chili di gas serra durante il suo processo produttivo, mentre un e-book rilascia nell’aria circa 40 kg di CO2, con un impatto ambientale decisamente più alto.

Per produrre un e-book è richiesta l’estrazione di minerali come il coltan (altamente inquinante) e uno spreco di oltre 80 litri d’acqua.

Per produrre un libro invece è necessario utilizzare come fonte di energia primaria il legno, che è una biomassa rinnovabile anche se non a ciclo continuo.

Questo si traduce in una produzione decisamente più difficile da sostenere rispetto a un classico libro cartaceo.

Deforestazione causata dalla produzione di libri cartacei

La produzione di un libro cartaceo richiede d’altra parte un grosso investimento in polpa di cellulosa, estratta dagli aceri per produrre la carta necessaria.

Quando questo processo di estrazione non è controllato causa però deforestazioni massicce, come nel caso delle foreste indonesiane, evento già segnalato da GreenPeace nel 2010.

Quindi, sebbene l’impronta ambientale sia più bassa, la sovra-richiesta di carta fa crescere la domanda di abbattimento di queste foreste vergini, causando gravi disastri ambientali.

Smaltimento dei libri e inquinamento

Un grosso elemento per stabilire se sia più ecologico un libro o un e-book è il seguente: un e-book non è riciclabile, un libro cartaceo si.

Per smaltire e riciclare un e-book occorrono più mezzi e risorse, tralasciando tutti quegli inevitabili pezzi che, invece, non potranno essere riciclati e saranno destinati al deterioramento.

Nel momento in cui desideriamo riciclare un libro, invece, non c’è nulla di più semplice.

Possiamo utilizzarlo come combustibile per il nostro camino, lo possiamo vendere ai mercatini dell’usato o utilizzarlo per delle opere di riciclo creativo.

L’impatto ecologico nello smaltimento fra questi due prodotti non conosce confronto: il libro batte l’e-book a man bassa, senza possibilità di confronto.

Tirando le somme è più ecologico un libro cartaceo o un e-book?

Per rispondere a questa domanda va analizzata la quantità di libri da noi letti nell’arco di circa 5 anni, durata media di un e-book.

Se leggiamo più di 6 libri l’anno la scelta più ecologica ricade sull’e-book, in grado di smaltire nel corso degli anni l’inquinamento necessario alla sua produzione iniziando, da quel momento in poi, a risultare più ecologico.

Nel caso in cui ci limitassimo invece a leggere due o tre libri all’anno la soluzione cartacea rimane quella a minor impatto ambientale, perché nell’arco di tempo necessario al raggiungimento del break point l’e-book sarà ormai un prodotto tecnologicamente obsoleto e da cambiare.

libro cartaceo o un ebook emissioni

Leggere in maniera ecologica: biblioteca e mercatino dei libri usati.

Se però vogliamo scegliere il modo più ecologico di leggere un buon libro, le soluzioni più green sono due:

  • Leggere un libro preso in prestito dalla biblioteca
  • Leggere un libro comprato su un mercatino dell’usato.

Con queste due soluzioni non solo abbattiamo drasticamente la produzioni di libri ed e-book, ma possiamo dare una mano decisamente concreta al pianeta.

Giorgia Biglia

Giorgia Biglia

Ansiosa e frenetica, amo scrivere e amo cercare nuove idee e soluzioni per provare ad amalgamare al meglio la nostra società con la natura che ci circonda.

Leave a Reply