Vivere in maniera sana e consapevole è uno dei traguardi più difficili da raggiungere; è un’esperienza fatta di tanti piccoli passi quotidiani, di abitudini giornaliere ripetute e di una mentalità sempre giovane e aperta. Scopriamo come fare.

 

Consigli pratici per una vita sana ed equilibrata

Prenderci cura del nostro corpo è un’abitudine da costruire, non sempre immediata.

Giovenale esortava a pregare affinché godessimo del privilegio di una “mens sana in corpore sano”, ovvero di una mente brillante e giovane in un corpo in perfetta salute.

Ciascuno di noi vorrebbe vivere una vita in questo modo, ma pochi comprendono che non si tratta solo di fortuna: vivere sano significa modificare radicalmente il nostro stile di vita.

Per iniziare questo percorso di cambiamento possiamo prendere spunto dalle tre regole auree del viver sano per aiutarci a riorganizzare la nostra vita in ottica più salubre:

  1. Curare la propria salute;
  2. Mangiare in maniera più consapevole;
  3. Dedicare il nostro tempo libero ad hobby manuali o all’aria aperta.

Questi tre aspetti della nostra vita sono strettamente collegati gli uni agli altri, e ci permettono di avere un controllo totale sulla nostra vita.

Vediamo insieme come prenderci cura del nostro corpo giorno per giorno.

Curare salute e benessere per vivere sani

vivere saniIl primo passo per avere una vita sana è quella di curare la propria salute. Non basta dire “mi sento bene” per evitare qualsiasi controllo o posticipare gli esami di routine.

Esattamente come fareste con una macchina, il nostro corpo necessita di controlli effettuati a intervalli regolari: ritagliatevi il tempo per una revisione a cadenza annuale, comprensiva di analisi del sangue completi (non solo il classico emocromo), analisi delle urine e una visita finale per leggere i risultati assieme al vostro medico di famiglia.

Questo semplice controllo può prevenire la maggior parte delle malattie più gravi, donandovi la serenità di vivere la vostra vita in ottica più serena.

Non solo: un controllo completo è in grado di rilevare anche carenze nutrizionali o cattive abitudini da eliminare, come l’assunzione di troppi grassi o zuccheri all’interno della vostra dieta.

Questo punto ci trascina direttamente alla seconda regola aurea del vivere sano: curare la propria alimentazione.

Dieta e alimentazione per una vita sana

Una dieta bilanciata e perfettamente equilibrata contribuisce in maniera determinante a prevenire la stragrande maggioranza delle patologie più comuni dell’epoca moderna: diabete, colesterolo alto, tumori e disfunzioni cardiache.

Per curare la nostra alimentazione possiamo rivolgerci a un professionista (biologo nutrizionista o dietologo) e seguire queste semplici regole:

Bere almeno 1,5 Litri di acqua al giornobere acqua

Una dieta sana prevede il consumo di almeno 1,5 litri di acqua al giorno.

Questa quantità, sebbene all’inizio sembri eccessiva, è fondamentale per mantenere il nostro corpo continuamente idratato e in salute.

Mentre beviamo miglioriamo il drenaggio del nostro organismo, smaltendo al contempo rifiuti e tossine. In questo modo aiutiamo il nostro corpo a disintossicarsi, il primo e fondamentale passo per mantenerlo in salute!

Fare pasti regolari

Nella vita frenetica che viviamo abbiamo poco tempo da dedicare ai pasti. Facciamo colazione con un caffè, arriviamo al pranzo affamati e divoriamo un panino con wurstel o cotoletta, per poi approdare alla cena talmente esausti da riuscire solo a mettere una pizza congelata nel forno e mangiarla innaffiandola di un bel bicchiere di cola.

Questa ipotetica (ma comune) situazione è da evitare assolutamente, perché introduciamo nel nostro corpo alimenti privi di sostanze nutritive e lo affatichiamo mandandolo in continua carenza di zuccheri.

Imparare a consumare pasti regolari è un’abitudine da costruire giorno dopo giorno, ritagliandoci il tempo sufficiente per cinque pasti regolari, bilanciati secondo il detto: “Colazione da re, pranzo da principe e cena da povero”.

fare colazioneLa colazione è il pasto più importante della giornata, perché ci permette di iniziare la mattinata pieni di energia.

L’ideale sarebbe quello di consumare cereali integrali abbinati a frutta fresca: una fetta di pane integrale con avocado e pomodoro e una spremuta d’arancia è l’esempio perfetto di una colazione sana, golosa e facile da preparare. Il pane integrale ci darà tutti i nutrienti indispensabili per carburare durante le prime ore del giorno, l’avocado e il pomodoro sono frutti ricchi di antiossidanti, vitamine e sali minerali, mentre la spremuta d’arancia ci darà il pieno di vitamina C che il nostro corpo richiede.

Se invece preferite una colazione dolce puntate sul porridge d’avena, un classico inglese da preparare come più vi piace. Basta mettere a bollire l’acqua o il latte (anche vegetale) assieme ai fiocchi d’avena, fino a formare una zuppa densa e cremosa.

Dolcificate con un cucchiaino di miele o di malto d’orzo e decorate con frutta fresca a piacere, vi darà la carica per affrontare con grinta tutta la mattina!

Durante il pranzo prediligete carboidrati integrali e legumi, vi daranno energia immediata senza appesantirvi troppo; in questo modo affronterete con grinta il resto del pomeriggio.

La cena invece è dedicata all’assunzione di una buona dose di proteine: via libera a carne bianca o pesce per chi segue un’alimentazione mediterranea, mentre per chi segue un regime vegetariano o vegano potrà fare un’insalatona mista con verdura a foglia verde, frutta e verdura di stagione cruda e 3 cucchiai di semi e frutta secca mista. Noci, mandorle, semi di girasole e anacardi sono infatti perfetti per fornire la giusta dose di proteine e bilanciare il pasto serale.

Consumare più frutta e verdura (possibilmente biologica)

Aumentare il proprio consumo di frutta e verdura è fondamentale per un regime nutrizionale sano: l’importante è consumare verdura nella maniera più semplice possibile.

Lasciatela cruda o cucinatela con la vaporiera: questi metodi di cottura garantiscono la più bassa dispersione delle vitamine e dei sali minerali, che andrebbero completamente distrutti nella cottura in padella o al forno.

Per quanto riguarda la frutta mangiatela cruda e, se vi è possibile, con la buccia. In questo caso preferite la frutta di coltivazione biologica, da consumare senza il rischio di incorrere in intossicazioni da diserbanti o altri pesticidi chimici.

Diminuire il consumo di zuccheri e alcolici

Il diabete e altre pericolose malattie derivate da una cattiva alimentazione sono perlopiù causate da un consumo eccessivo di alcolici e zuccheri raffinati.

Evitate quanto più possibile lo zucchero bianco raffinato, sostituendolo con il miele o il malto d’orzo. Anche lo zucchero di canna non è immune dai danni della raffinazione: se lo volete assumere cercate quello di canna integrale, dal colore brunito e dalla consistenza umida.

In ogni caso evitate l’utilizzo dello zucchero quanto più possibile. Il vostro corpo vi ringrazierà.

legumiDiminuire il consumo di carne e aumentare quello di legumi

Uno dei nemici più acerrimi della nostra salute è il consumo smodato di carne, specialmente quella rossa o contenente grandi quantità di grassi.

Impariamo piuttosto a utilizzare più legumi all’interno della nostra dieta, eliminando totalmente la carne per 4 giorni della settimana.

In questi quattro giorni potrete variare tipi di legumi, dando la preferenza a quelli integrali (quindi NON decorticati) e provarli sia nelle varianti in umido che in insalata. Lenticchie, ceci, fagioli borlotti o cannellini, fave o piselli e molti altri ancora: avete davvero l’imbarazzo della scelta per preparare piatti sani, gustosi e (perché no) molto più economici.

Occhio al colesterolo

Il consumo eccessivo di carni grasse, insaccati e grassi di origine animale porta un innalzamento dei picchi di colesterolo all’interno del nostro corpo, causando l’ostruzione delle arterie e il conseguente aumento del colesterolo cattivo (il cosiddetto LDL).

Per abbassarlo possiamo modificare le nostre abitudini, eliminando del tutto il vizio del fumo o cambiando drasticamente la nostra alimentazione. Eliminiamo la carne e preferiamo il consumo di pesci ricchi di Omega 3 ed Omega 6, in grado di contrastare l’aumento del colesterolo cattivo.

Altre soluzioni? Aumentate la vostra attività fisica giornaliera e cominciate a dedicarvi ad hobby manuali e praticati all’aria aperta.

Hobby e tempo liberoHobby e tempo libero per vivere sani e felici

Perché il tempo libero è così importante per vivere sani? Perché ci distacca dalla nostra scrivania, permettendoci di vivere in maniera più piena e rilassata la nostra vita.

Alcuni hobby manuali non solo ci consentono di mantenere il corpo e la mente attiva, ma ci aiutano ad evitare la sedentarietà e scaricare lo stress accumulato durante la giornata.

Prendetevi cura del vostro corpo iniziando a ritagliare del tempo per voi: bastano 20 minuti al giorno per tenere in esercizio il corpo senza troppa fatica.

Animali, aiutano davvero a migliorare il nostro stile di vita?

Vivere sano grazie a un animale domestico sembra assurdo, ma non lo è.

Prima di tutto un animale vi regalerà tutto l’affetto e le attenzioni che desiderate (più di quanto immaginiate); vi aspetterà al rientro a casa riempiendovi di coccole e donandovi tutto l’amore che meritate.

In più può essere la scusa per ritagliarvi dei momenti di svago e attività fisica assieme a Fido.

Almeno due volte al giorno dovrete accompagnarlo per la passeggiata quotidiana, dandovi la scusa per uscire di casa. Quale modo migliore per ricaricarsi di energie?

Volete scoprire altri preziosi consigli per vivere sano?

Scoprire le nostre sezioni e prendete spunti e idee creative per migliorare il vostro stile di vita!