lampadine led

Che cosa sono le lampadine LED?

Le lampadine LED (acronimo di Light Emitting Diode, ovvero Diodo a Luce Intermittente) sono dispositivi elettrici in grado di accendersi immediatamente emettendo una luce priva di raggi infrarossi e ultravioletti.

Queste caratteristiche rendono l’illuminazione a LED estremamente più competitiva rispetto alle lampade a illuminazione tradizionale, ormai obsolete.

Nate all’inizio degli anni 60 grazie all’inventiva Nick Holonyak Jr, all’inizio erano utilizzate esclusivamente nella segnaletica stradale, perché l’unico colore che riuscivano ad emettere era il rosso.

Successivamente si riuscì a sviluppare un modello di lampadina di colore verde e infine, all’inizio degli anni 90, una lampadina di colore blu.

Grazie a quest’ultima scoperta fu possibile realizzare lampade LED di qualsiasi colore, adatte all’uso domestico e commerciale.

Attualmente la tecnologia LED è la più amata da architetti e designer d’interni, che desiderano bilanciare l’efficienza delle proprie creazioni in un’ottica green e sostenibile.

Quali sono i vantaggi del LED?

Non si tratta solo di risparmiare con i LED: questa nuova tecnologia garantisce vantaggi sia nel breve che nel lungo periodo, con un impatto positivo sul nostro organismo e sul nostro pianeta. Scopriamoli uno ad uno.

Migliore efficienza energetica e minori consumi

Il primo vantaggio del LED è la sua elevata efficienza energetica: a parità di energia assorbita il LED genera una luce cinque volte superiore rispetto alle lampade alogene, abbattendo i consumi di energia elettrica fino al 90%.

Questo dato si traduce ovviamente in un netto abbassamento dei costi sulla bolletta, con un risparmio a lungo termine (soprattutto nei mesi invernali).

Più sicurezza con i LED

La tecnologia LED riesce ad essere così efficiente perché solo una minima parte dell’energia elettrica viene dispersa sotto forma di calore, impedendo così il surriscaldamento della lampadina.

Per fare un confronto, le lampade tradizionali disperdono circa il 90% dell’energia assorbita in calore, mentre le lampadine LED non superano il 3% di dispersione.

Questo dato significativo si traduce in un minor rischio di incendi e minori danni da ustione, dato che le lampadine LED rimangono fredde al tatto anche dopo diverse ore di utilizzo.

I LED Richiedono energia a bassa potenza

Per chi ha installato pannelli fotovoltaici o altri sistemi alternativi per produrre energia rinnovabile i LED sono la scelta più adatta.

Questo perché i LED necessitano di una minima potenza elettrica per essere alimentati, generata anche grazie all’utilizzo di pochi pannelli solari.

Per questa ragione sono stati impiegati con successo anche nell’illuminazione stradale e all’interno dei centri abitati, consentendo di risparmiare in maniera efficace e duratura.

I LED hanno un ciclo di vita lunghissimo

Uno dei vantaggi più apprezzati dell’illuminazione LED è la sua durata vitale, che giustifica e copre ampiamente il piccolo dislivello di prezzo tra una lampadina tradizionale e una lampadina LED.

Ecco le differenze reali fra i vari tipi di lampadina:

  • Durata di vita della lampadina a incandescenza: circa 1500 ore
  • Durata di vita della lampadina alogena: dalle 2.000 alle 5.000 ore
  • Durata di vita della lampadina LED: dalle 50.000 alle 60.000 ore

Per farvi capire la portata di questo dato vi facciamo un piccolo esempio: accendendo una lampadina LED 24 ore su 24, dovreste aspettare circa 7 anni e mezzo prima di doverla sostituire.

Con un utilizzo di circa 6 ore al giorno (ovviamente questa media non tiene conto dei mesi estivi) una lampadina LED durerà mediamente 26 anni.

Risparmiare con i LED significa non spendere più soldi per comprare continuamente lampadine o sostituire punti luce.

Minor manutenzione

Una lampadina che necessita di essere cambiata così raramente si traduce in costi di gestione e manutenzione decisamente ridotti.

Se avete utilizzato l’illuminazione LED all’interno di un sistema a faretti (più difficile da sostituire rispetto ad una normale lampadina a bulbo) non dovrete chiamare costantemente il tecnico per sostituire i punti luce fulminati.

Abbatterete quasi del tutto i costi di sostituzione delle lampadine, che verranno in ogni caso diluiti in un periodo di tempo più lungo.

Lampadine più robuste

A differenza delle lampadine alogene o a incandescenza le lampade LED possono essere utilizzate anche sotto condizioni meteorologiche estreme, resistendo molto bene anche se sottoposte a diversi tipi di sollecitazioni esterne (calore, vento, pioggia, etc).

Sono infatti protette da una capsula di rivestimento in grado di difenderle da umidità, polvere e altri condizioni generalmente invalidanti per altri tipi di illuminazione.

Questo le rende perfette anche nell’uso per esterno.

Accensione istantanea

A differenza di altre tipi di lampadine a risparmio energetico (come quelle a fluorescenza), i LED hanno un’accensione istantanea che gli consente di illuminare immediatamente a pieno regime.

L’assenza di illuminazione graduale è uno degli aspetti più utili ed apprezzati; nemmeno le basse temperature riescono a scalfire questo benefit, perché sono state testate fino a -40°C.

In questo caso risparmiare con i LED si traduce anche in un risparmio di tempo: avere immediatamente una stanza illuminata ci permette di non dover aspettare il tempo necessario per riuscire a vedere qualcosa.

Versatilità

Le lampadine LED sono nettamente più piccole delle lampadine tradizionali a parità di luce emessa: questo dato le porta ed essere utilizzate in ogni situazione e in ogni luogo: dai classici soffitti all’illuminazione a pavimento (per quanto riguarda l’uso domestico), passando per l’uso commerciale o aziendale (illuminazione per locali commerciali, insegne, uffici, locali etc) o infine per l’uso pubblico, dove sono utilizzate per illuminare strade urbane o centri storici.

La loro alta concentrazione di luce emessa li porta ad essere la scelta più efficiente per illuminare scrivanie o piani di lavoro, anche perché il tipo di luce emessa non danneggia o affatica la vista (come succede invece con le lampade alogene).

Totale assenza di radiazioni ultraviolette

Le lampade LED sono differenti da qualsiasi altro tipo di luce artificiale perché non emettono alcun tipo di raggi UV.

Queste radiazioni sono invece emesse in minima parte ma in maniera costante dalle lampadine alogene, che rilasciando continuativamente emissioni ultraviolette causano danni alla vista e possono incidere sulla formazione di tumori alla pelle.

Un altro vantaggio dell’assenza di raggi UV rivela la sua piena efficacia in estate: le lampade LED non attirano gli insetti, tenendo alla larga zanzare, falene e altri insetti indesiderati dalle nostre case.

Eco-sostenibili

A differenza di qualsiasi altro tipo di lampadina presente sul mercato, l’illuminazione LED è costituita completamente da materiali non tossici e riciclabili, permettendoci di risparmiare salvaguardando l’ambiente.

Il futuro dell’illuminazione eco-sostenibile inizia con la rivoluzione dei LED.

risparmiare ledRisparmiare con i LED

Risparmiare con i LED è solo uno degli infiniti vantaggi che questa nuova tecnologia ecologica ed ecosostenibile ci offre.

Vita a lunga durata, accensione istantanea, basso impatto ambientale, risparmio sulla bolletta e molto altro ancora: i vantaggi del LED sembrano non conoscere limiti, diventando l’ultimo baluardo del futuro dell’illuminazione domestica e aziendale.

Grazie ai vantaggi economici e di sostenibilità ambientale che le lampadine LED offrono, sono la scelta più versatile ed economica per qualsiasi tipo di struttura.

Non solo infatti ci consentono di risparmiare sulla bolletta della luce, ma grazie ai materiali non tossici e riciclabili di cui sono composte, le lampadine LED ci permettono di mantenere un basso impatto ambientale nella vita di tutti i giorni.

Ma che differenza c’è tra le lampadine tradizionali e quelle LED? Scopriamolo insieme.

Meglio una lampadina LED o Alogena?

Le vecchie lampade a incandescenza formate da un bulbo in vetro e un filamento di tungsteno al suo interno sono state sostituite all’inizio degli anni 80 con lampade alogene, che grazie all’inserimento di un gas di iodio all’interno del bulbo riuscivano a produrre una luce più forte rispetto alle vecchie lampadine.

Ben presto si scoprirono però gli svantaggi dell’illuminazione alogena, che arrivarono ad avere un impatto maggiore rispetto ai benefit realmente offerti: l’illuminazione alogena produce infatti un eccessivo surriscaldamento della lampadina e un’emissione costante di raggi ultravioletti.

Queste emissioni causano comprovati danni alla vista e a lungo termine possono portare alla formazioni di tumore alla pelle.

Per queste ragioni le lampade LED sostituiranno completamente quelle alogene a partire dal 1 Settembre 2018, data in cui verranno fatte uscire dal mercato.

Ultimi articoli da TECNOLOGIE SOSTENIBILI